Daily Mix

Daily Mix
MORE DI GELSO: Il gelso bianco (Morus alba), appartenente alla famiglia delle Moraceae, è una specie poco longeva, ad accrescimento rapido che può raggiungere un’altezza di 15-20 m. Il frutto, lungo 1-2.5 cm, matura in giugno-luglio; è carnoso, con sapore dolciastro e lievemente acidulo. Selvatico presenta una colorazione viola scuro, mentre, in molte piante coltivate, assume un colore che varia dal bianco al rosato. Originario della Cina, venne introdotto in Europa verso il XV secolo, principalmente per la bachicoltura. La decadenza dell'allevamento del baco da seta in Europa, ha portato anche alla quasi scomparsa di un interesse agricolo in questo continente. PAPAIA: La papaia o papaya (Carica papaya), è una pianta della famiglia delle Caricacee originaria del Centroamerica. Si presenta come un albero poco ramificato che può superare in altezza i 20 metri. Il frutto ha forma ovoidale allungata caratterizzata da forma e dimensioni molto variabili, lunga 10-25 cm e larga 7-15 cm, di colore verde-giallastro che a maturità vira al giallo o al giallo-arancione. La polpa è succosa, spessa, più o meno consistente, di color arancione-rosato e al centro, in una cavità, racchiude piccoli semi neri. I frutti hanno un peso variabile fra i 250 e i 3000g, ma solitamente vengono commercializzati quelli con peso inferiore 500 o 600 g. È una delle piante più produttive in relazione alla sua dimensione perché fiorisce continuamente e mostra allo stesso tempo fiori e frutti. Prima dell'arrivo degli Europei, in Messico era chiamata Chichihualtzapotl, che in nahuatl significa "frutto dolce (da) balia", ed era un frutto particolarmente connesso con la fertilità. ARONIA: L'Aronia, o chokeberry, è un genere botanico appartenente alla famiglia delle Rosaceae e della sottofamiglia dei Maloideae della che comprende circa 9 specie. Questo arbusto deciduo è nativo del Nord America ed è comunemente rinvenuto in boschi con clima umido e in paludi. In autunno le foglie virano ad un colore rosso carico. I fiori sono piccoli con cinque petali e cinque sepali, prodotti in corimbi di 10-25 unità. I frutti hanno la dimensione di un pisello e sono spesso ricoperti da cera, possono ricordare i mirtilli nell'aspetto, ma non nel gusto che è molto più astringente. La maturazione avviene in autunno ed un periodo di gelo addolcisce il loro gusto.
Scopri di più »

Mix Barriera

Mix Barriera
GOLDEN BERRIES: Il nome scientifico della pianta che produce il golden berry è Physalis peruviana, originaria delle alte quote di Perù, Colombia e Equador, dove il frutto cresce selvatico. E’ una bacca liscia, simile a un piccolo pomodoro giallo, noto anche come Cape gooseberry o Inca berry. Il nome comune, “Cape gooseberry” viene popolarmente riferito al calice che circonda il frutto come una cappa. Il frutto maturo ha una forma rotonda, liscia, con una varietà di colori dal giallo all’arancio; dolce e piccolo (tra l’1.25 e i 2 cm di diametro), il cui sapore può essere descritto come quello di un pomodoro dolce con una punta di ananas e vaniglia. Il frutto contiene molti piccoli semini come un pomodoro. In particolare è conosciuto per il suo sapore caratteristico: dolce ma lievemente acido. MANGO: Il mango (Mangifera indica), è un albero appartenente alla famiglia delle Anacardiacee, originario dell’India e coltivato in tutte le zone tropicali, alto fino a 35-40 metri e con una chioma di anche 10 metri di diametro. Il frutto è ovoidale, ha la polpa gialla/arancio, compatta, molto profumata e gustosa. La sua buccia può assumere diverse tonalità: verde, giallo, rosso, oppure un miscuglio di questi colori. Il peso di un mango può arrivare anche ad 1 kilogrammo, ma solitamente in commercio è possibile trovarli da 300-500 grammi. Il nocciolo occupa buona parte del frutto, ha una forma ovoidale ed ha una lunghezza di 7-8 centimetri. I frutti maturi e con la buccia hanno un odore resinoso e caratteristico. PISTACCHI: Il pistacchio (Pistacia vera) è un albero della famiglia delle Anacardiaceae di altezza media intorno ai 4-5 metri, ma che può superare anche gli 8-10 metri e raggiungere un’età di 300 anni. Il frutto è una drupa con un endocarpo ovale a guscio sottile e duro, contenente il seme, chiamato comunemente “pistacchio” che ha colore verde vivo sotto una buccia viola. Il pistacchio costituisce uno spuntino molto nutrien­te e contiene importanti sostanze nutrizionali oltre a discrete quantità di antiossidanti polife­nolici. Sebbene la funzione degli antiossidanti non sia ancora del tutto nota, le ricerche finora condotte sottolineano i vantaggi di una dieta sana con alimenti contenenti antiossidanti.
Scopri di più »

Mix Umore

Mix Umore
ARACHIDI: L’ Arachis hypogaea è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabacee, originaria del Sud America, ora ampiamente coltivata nelle fasce tropicali e sud tropicali. E’ una pianta annuale a fusto eretto, che raggiunge un’altezza fra i 30 e gli 80 cm. I fiori sono tipicamente papilionati di colore giallo con venature rossastre. Dopo l’impollinazione, il frutto si sviluppa in un legume lungo da 2 a 5 cm, che si fa strada sottoterra per maturare, contenente da 1 a 4 semi. MANDORLE: Il mandorlo (Prunus dulcis) è una pianta della famiglia delle Rosaceae molto longeva, che cresce fino a 5-10 m di altezza, nativo dell'Asia sud-occidentale. Il frutto è una drupa che si divide in esocarpo carnoso, chiamato mallo, di colore verde, e endocarpo legnoso (guscio), al cui interno contiene il seme o mandorla. Il seme è ricoperto da un tegumento detto perisperma di colore variabile dal marrone all'ocra, molto aderente a completa maturazione. BACCHE DI GOJI: Il Lycium barbarum è una pianta originaria di una vasta zona del continente asiatico e più precisamente di Tibet, Mongolia e province cinesi del Ningxia e dello Xinjiang. Il maggior produttore mondiale di bacche Goji è la Cina. La pianta si presenta come un arbusto deciduo in grado di raggiungere i 3 metri di altezza, che produce fiori di color lavanda o violetto. Le bacche di Goji si presentano come delicati frutti di colore rosso che maturano da agosto ad ottobre, con diametro di 1-2 cm e contenenti sino ad una sessantina di piccoli semini gialli. Le bacche di goji vengono ritenute capaci di beneficiare la vista grazie al loro alto contenuto di antiossidanti.
Scopri di più »

Passion Mix

Passion Mix
UVA SULTANINA: A livello botanico è una bacca classificata nel gruppo della frutta carnosa con semi, che deriva dall’infiorescenza della Vitis vinifera. L’uva sultanina è una significativa fonte di fibre e polifenoli, i quali possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, le quali colpiscono attraverso il metabolismo delle lipoproteine e l’infiammazione. NOCCIOLE: Il nocciòlo (Corylus avellana) è una pianta appartenente alla famiglia Betulaceae, antichissima, che vive e fruttifica allo stato selvatico in tutta Europa, in particolare sulle colline e sulle pendici dei monti, lungo sentieri e ruscelli. Il nocciolo allo stato naturale assume un aspetto cespuglioso, dell’altezza massima di 5-6 m. Le foglie sono di forma ovale-cuoriforme con margine seghettato, larghe circa 6-10 cm. L’epoca di fioritura per il nocciolo è sicuramente “fuori stagione”, poiché avviene in pieno inverno. Il frutto (la ben nota nocciola) è avvolto da brattee da cui si libera a maturazione e cade. La nocciola è ricca di grassi insaturi, fibre e fitonutrienti. ANACARDI: La pianta che produce l’anacardio, Anacardium occidentale L., è una specie arborea della famiglia delle Anacardiaceae, originaria del Brasile nord-orientale. L’anacardio fornisce due tipi di frutti: uno fresco, che in realtà, dal punto di vista botanico, è un falso frutto, e uno secco, la mandorla o nocciola d’anacardio. La mela d’anacardio sviluppandosi può assumere una colorazione variabile fra il giallo e il rosso ed un aspetto vagamente a forma di cuore, da cui deriva il nome di questa pianta. La nocciola di anacardio è a forma di rene (3 cm di lunghezza e 2.5 cm di larghezza circa) che cresce nella parte esterna inferiore del falso frutto ed è provvista di un duro pericarpo contenente il seme commestibile.
Scopri di più »

Bacche di Goji Biologiche

BIO04123 - Goji bio 80g
Il tesoro dell’Asia, pregiata fonte di Manganese. Le bacche di goji sono prodotte da una pianta il cui nome scientifico è Lycium barbarum. Il Lycium barbarum è una pianta originaria di una vasta zona del continente asiatico e più precisamente del Tibet, Mongolia e province cinesi del Ningxia e dello Xinjiang. Il maggior produttore mondiale di bacche Goji è la Cina. La pianta si presenta come un arbusto deciduo in grado di raggiungere i 3 metri di altezza, che produce fiori di color lavanda o violetto. Le bacche di Goji si presentano come delicati frutti di colore rosso che maturano da agosto ad ottobre, con diametro di 1-2 cm e contenenti sino ad una sessantina di piccoli semini gialli. Grazie al loro gusto agrodolce queste bacche sono da sempre utilizzate nelle tradizioni culinarie di molti paesi asiatici per la preparazione di diverse ricette, come ad esempio bevande rinfrescanti, frullati e salse, ma anche insalate di riso e piatti a base di carne, pesce e verdure. Nei Paesi asiatici si produce addirittura un particolare vino contenente bacche di Goji, mentre la tradizione cinese di produzione di birra alle bacche di Goji è stata ripresa anche da alcuni birrifici belgi.
Scopri di più »

Banana Naturale

Banana
Il termine banana indica la bacca della pianta del banano, della famiglia delle Musaceae. Quasi tutte le moderne banane partenocarpiche (senza semi) utilizzate a scopo alimentare provengono dalle specie Musa acuminata e Musa balbisiana. Nel commercio "banana" di solito si riferisce alle morbide e dolci banane utilizzate come frutta. Invece le cultivar di Musa con frutti più duri e ricchi d'amido vengono spesso chiamate "platani", un prestito dello spagnolo plátano. Questa distinzione tuttavia è puramente arbitraria. La pianta di banana è la più grande pianta erbacea dotata di fiore. Le piante sono generalmente alte e robuste e spesso sono scambiate per alberi ma il loro fusto principale è in effetti uno pseudofusto che cresce fino a 6-7 metri. Le foglie sono disposte a spirale e possono crescere fino a 2,7 metri di lunghezza e 60 centimetri di larghezza. Sono facilmente lacerate dal vento, col risultato di apparire spesso sfrangiate. Ogni pseudofusto generalmente produce una singola infiorescenza, nota anche come cuore di banana. I frutti di banana si sviluppano dal cuore di banana, in una grande massa pendula, fatto di file di frutti (chiamate mani), con fino a 20 frutti per fila. La massa dei frutti è nota come casco, comprendendo 3–20 mani, e può pesare 30–50 kg. I frutti individuali di banana pesano in media 125 grammi, dei quali circa il 75% è acqua e il 25% materia secca. Il colore della polpa evolve dal verde verso il giallo e, in avanzato stato di maturazione, tende a manifestare chiazze marroni corrispondenti ad accumuli di zuccheri. Il livello di maturazione è visibile anche dal colore della buccia: tendente al verde nelle banane acerbe, al giallo scuro con piccole chiazze marroni in quelle molto mature, al giallo acceso nelle altre.
Scopri di più »

Goji Berries

goji 250g
Il tesoro dell’Asia, pregiata fonte di Manganese. Le bacche di goji sono prodotte da una pianta il cui nome scientifico è Lycium barbarum. Il Lycium barbarum è una pianta originaria di una vasta zona del continente asiatico e più precisamente del Tibet, Mongolia e province cinesi del Ningxia e dello Xinjiang. Il maggior produttore mondiale di bacche Goji è la Cina. La pianta si presenta come un arbusto deciduo in grado di raggiungere i 3 metri di altezza, che produce fiori di color lavanda o violetto. Le bacche di Goji si presentano come delicati frutti di colore rosso, che maturano da agosto ad ottobre, con diametro di 1-2 cm e contenenti sino ad una sessantina di piccoli semini gialli. Grazie al loro gusto agrodolce queste bacche sono da sempre utilizzate nelle tradizioni culinarie di molti paesi asiatici per la preparazione di diverse ricette, come ad esempio bevande rinfrescanti, frullati e salse, ma anche insalate di riso e piatti a base di carne, pesce e verdure. Nei Paesi asiatici si produce addirittura un particolare vino contenente bacche Goji, mentre la tradizione cinese di produzione di birra alle bacche di Goji è stata ripresa anche da alcuni birrifici belgi.
Scopri di più »

More di Gelso

FRUTTI DEL BENESSERE
Dall’albero del baco da seta, una pregiata fonte di fosforo Il gelso bianco(Morus alba), appartenente alla famiglia delle Moraceae, è una specie poco longeva ad accrescimento rapido che può raggiungere un’altezza di 15-20 m. Il frutto, lungo 1-2.5 cm, matura in giugno-lugli, è carnoso, con sapore dolciastro e lievemente acidulo. Selvatico presenta una colorazione viola scuro, mentre, in molte piante coltivate, assume un colore che varia dal bianco al rosato. E’ apprezzato per essere una fonte di energia di qualità e per la sua capacità di migliorare la digestione e la secrezione di succhi gastrici. I gelsi bianchi secchi sono ideali come snack sano e gustoso perché hanno una percentuale elevata (oltre il 50%) di zuccheri naturali, principalmente glucosio e fruttosio. La presenza di fibra alimentare aiuta la digestione e prolunga il senso di sazietà. Essi sono inoltre ricchi calcio e fosforo.
Scopri di più »

Maquiberries

maquiberry
na delle nuove scoperte nell’ambito della nutraceutica è una bacca rossa particolarmente ricca di polifenoli chiamata Maqui (si legge “machi”). Il Maqui è il frutto di una pianta decisamente sconosciuta in Italia, dove peraltro non cresce affatto, mentre cresce spontaneamente al largo delle coste del Cile. Il Maqui berry (Aristotelia chilensis) è una specie appartenente alla famiglia delle Eleocarpaceae. E’ un arbusto sempreverde dioico, alto 4-5 m, con una corteccia liscia, rami abbondanti, sottili e flessibili. Ha foglie ovali-lanceolate, coriacee con bordi seghettati. E’ una specie che cresce spontanea nell’America del Sud, in particolare in Cile, in Patagonia, nelle isole di Juan Fernández e in Argentina dove cresce in terreni umidi con abbondante humus, fino a 2500 m di altitudine, tuttavia è una specie scarsamente coltivata. E’ una pianta pioniera che si sviluppa spesso nelle zone disboscate o incendiate. In settembre-dicembre (primavera antartica) produce fiori bianchi dai quali originano bacche di color viola scuro che maturano entro gennaio-febbraio e vengono raccolte fino ad aprile.
Scopri di più »

Zenzero Biologico a Cubetti

ZENZERO BIO
Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, originaria dell’Estremo Oriente e largamente coltivata in tutta la fascia tropicale e subtropicale. Lo zenzero produce grappoli di boccioli bianchi e rosa che si aprono in fiori gialli. Grazie alla sua bellezza viene spesso utilizzato come pianta da giardino nelle aree subtropicali. E’ una pianta perenne che annualmente produce steli frondosi e cresce fino a circa un metro in altezza. Tradizionalmente, il rizoma (la parte del fusto ingrossata e sotterranea che funge da riserva) si raccoglie quando lo stelo appassisce e viene immediatamente scottato, o lavato e raschiato, per evitare germinazione. Il rizoma contiene i principi attivi della pianta: olio essenziale (composto in prevalenza da zingiberene), gingeroli e shogaoli (principi responsabili del sapore pungente), resine e mucillagini e presenta in modo più pronunciato il sapore e l’aroma tipico che lo vedono ampiamente utilizzato come spezia, specie in forma essiccata e polverizzata, ma fresco in fette sottili. Fresco o secco, lo zenzero è usato per aromatizzare il tè e il caffè, soprattutto in inverno.
Scopri di più »